#Marketing

Landing page: cos'è e perché usarla nel tuo sito

Edoardo Mazzon
Sep · 4 min. di lettura

Landing Page: la maggior parte degli utenti del web non conosce questo termine e, quando capita di atterrarci sopra, non si rende nemmeno conto di averne una di fronte.

In questo articolo andremo sinteticamente a trattare l’argomento per farti capire quanto importanti sono questi strumenti per un sito web e quali sono le best practices da seguire per una landing page efficace.

Cos'è una Landing Page

Una landing page (letteralmente “pagina di atterraggio”) è una pagina web realizzata con l’obiettivo di richiedere informazioni ad un visitatore allo scopo di poterlo convertire in un lead (contatto), ovvero, in modo da trasformare un anonimo visitatore in una persona conosciuta. Un lead si registra, appunto, quando una persona lascia i suoi dati e diventa un’informazione all’interno del database dei clienti.

Ovviamente lo scopo successivo sarà quello di far diventare questo lead un cliente, senza essere invadenti e riuscendo a proporre qualcosa di interessante al momento giusto. Proprio per questo, è uno degli elementi chiave del web marketing.

L’importanza delle landing page è quella di riuscire ad acquisire informazioni relative ad una persona potenzialmente interessata al prodotto o servizio offerto. Solitamente a una landing page ci si arriva tramite un click o un annuncio a seconda dell’interesse dell’utente. Naturalmente questa sarà strutturata e realizzata in modi differenti in base all’obiettivo prefissato.

Possiamo quindi avere una landing page per ogni obiettivo specifico e univoco, chiamato anche conversione.

I due macro-obiettivi, e quindi i due tipi di landing page, sono:

  • Landing per Lead Generation (Reference), chiamata anche Squeeze Page, ovvero una pagina dove ogni elemento è studiato per indurre l’utente a lasciare volontariamente i suoi dati attraverso la compilazione di un modulo (form) all’interno della pagina stessa.

    La Lead Generation è una delle attività di web marketing fondamentali per le aziende che vogliono sfruttare il web per raggiungere i propri obiettivi di business.

  • Landing per la vendita (Transational), chiamata anche Sales Page, ovvero una o più pagine con l’obiettivo della vendita online (e-commerce) di alcuni prodotti/servizi. Per tutti i prodotti e servizi che non si prestano alla vendita online è consigliabile una landing page del primo tipo, puntando all’acquisizione di contatti interessati, per poi portarli gradualmente alla vendita.

Perché le landing page sono importanti per il tuo sito?

Come avrai sicuramente intuito, una landing page è fondamentale per deviare il traffico che arriva da pubblicità, e-mail o social media così da aumentare la probabilità di conversione e soprattutto non dirigere il traffico nella homepage del sito.

Proprio per questo, le landing page dovranno essere il fulcro delle attività di comunicazione online, soprattutto quando finalizzate alla lead generation o alle vendite.

Alcuni suggerimenti per una landing page efficace

Ecco quindi sei consigli per ottenere una landing page efficace:

  • Attenzione alle CTA (Call-To-Action): sono tutti quegli elementi o quelle frasi che spingono l’utente a compiere un’azione; devono essere chiare e visibilmente in evidenza sulla pagina.

  • Il template di una landing page dev’essere sempre sintetico, chiaro e minimale.

  • Il modulo (form) non deve essere troppo dispersivo o contenere un numero eccessivo di voci (a volte basta anche solo la mail!).

  • Aggiungere delle referenze, quali recensioni di clienti e/o certificati di qualità;

  • Collegare la landing ai vari Google Analytics, Google Tag Manager e Google Ads per monitorarne l’andamento.

  • Infine, non dimentichiamo che una landing page efficace rispetta sempre le direttive sulla privacy e le condizioni di utilizzo.